Archivi per la categoria ‘NEWS’

Regolamento recante l’individuazione dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco nazionale certificato degli ingegneri biomedici e clinici

Emanazione e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Ministero della Giustizia del 27 febbraio 2020, n. 60 – “Regolamento recante l’individuazione dei requisiti per L’iscrizione nell’elenconazionale certificato degli ingegneri biomedici e clinici ai sensi
dell’art. 10, co. 2, della legge 11 gennaio 2018, n. 3”
La legge 11 gennaio 2018, n. 3 – recante “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute” – ha previsto, all’art. 10, l’istituzione presso il Consiglio Nazionale degli Ingegneri di un elenco certificato degli Ingegneri biomedici e clinici, demandando conseguentemente al Ministro della Giustizia – di concerto con il Ministro della Salute – l’emanazione di un regolamento, da adottare entro novanta giorni dalla entrata in vigore della legge medesima, per definire i requisiti per l’iscrizione, su base volontaria, nell’elencosuddetto.
Ad oltre due anni dall’emanazione della legge n.3/2018, lo scorso 27 febbraio, il Ministero della Giustizia ha finalmente emanato il D.M. n. 60 – “Regolamento recante l’individuazione dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco nazionale certificato degl ingegneri biomedici e clinici ai sensi dell’articolo 10, co. 2, della Legge 11 gennaio 2018, n. 3”, che è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 155 del 20 giugno 2020 ed
entrerà in vigore il prossimo 5 luglio (Circolare CNI Allegata).
CIRC.CNI 584-Prot.CNI 4660U-01.07.20-BIOMEDICI

Inarcassa – Bonus Aprile – domande entro l’8 luglio 2020

– Bonus Aprile, richieste fino all’8 luglioIl D.I. 29 maggio 2020 ha definito le modalità di attribuzione dell’indennità di 600 euro per il mese di aprile a favore dei liberi professionisti. I beneficiari del bonus di marzo hanno già ricevuto l’accredito. Coloro che invece a marzo non l’hanno percepito, hanno tempo fino all’8 luglio per inoltrare la richiesta per aprile tramite Inarcassa On Line. La Cassa, per i bonus delle due mensilità, ha sinora anticipato complessivamente circa 120 milioni di euro a oltre 100.000 associati.

nodo periferico Z.C.

Inarcassa – richiesta deroga al minimo soggettivo entro il 31 luglio per redditi inferiori a 16.241 euro

– Deroga al minimo soggettivo entro il 31 luglio: Sono stati posticipati al 31 luglio i termini per inoltrare la domanda di deroga, per chi prevede di conseguire nel 2020 un reddito professionale inferiore a 16.241 euro. Chi ne farà richiesta deve ignorare il MAV/F24 relativo alla 1° rata dei minimi e attendere – dopo il 31 luglio – l’emissione di un nuovo bollettino, scadenza 30 settembre, per il minimo integrativo + maternità/paternità. Anche questo pagamento potrà essere posticipato al 31 dicembre.
Nodo periferico Z.C.

Inarcassa – 1° rata minimi 2020 – con F24 o bollettino – nessuna sanzione pr pagamenti entro l 31/12/2020

– Pagamenti minimi con F24: Le rate dei minimi, a prescindere dalla scadenza, possono essere versate con F24 in compensazione con i crediti d’imposta. La funzione per generare il modello è accessibile da iOL, nella sezione “Adempimenti” alla voce “Gestione pagamenti”. Basta selezionare il contributo da versare fra quelli disponibili e l’F24 sarà proposto già precompilato con l’importo e tutte le informazioni necessarie al pagamento ad Inarcassa. Per la compensazione, il modello va presentato esclusivamente tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate, utilizzando i canali Entratel o Fisconline.

– Prima rata minimi 2020: Sono disponibili su iOL i MAV per il versamento della 1ª rata dei minimi 2020. Ricordiamo che il pagamento con MAV/F24 potrà essere effettuato entro il prossimo 31 dicembre senza nessuna sanzione, anche se sui bollettini sono riportate le scadenze originarie. Per chi invece ha optato per il pagamento bimestrale, le rate SDD sono state sospese a partire dalla quota di aprile, che verrà prelevata il prossimo 31 agosto. Le rate successive slitteranno fino al 30 aprile 2021.

 

Nodo Periferico Z.C.

INARCASSA – Scadenze del 30 giugno 2020

Le scadenze per gli iscritti

VERSAMENTI PER I PROFESSIONISTI ISCRITTI

 ATTENZIONE: Nell’ambito delle misure urgenti messe in campo per fronteggiare l’emergenza COVID-19:

  • Il pagamento dei contributi minimi 2020 con MAV, in scadenza 30 giugno e 30 settembre, potrà essere effettuato entro il prossimo 31 dicembre senza nessuna sanzione.

Quota iscrizione anno 2020 – scadenza 30/06/2020

Egregio Ingegnere,

quale segnale concreto di vicinanza ai Colleghi, in questa delicata fase, dopo meditata riflessione e forte di una scrupolosa e confortante analisi di sostenibilità economica, il Consiglio dell’Ordine ha deliberato di ridurre una-tantum, per l’anno 2020, l’importo della quota di iscrizione all’Albo e di posticipare la scadenza al 30/06/2020.

In particolare, la quota per gli iscritti da più di 3 anni e da meno di 40 anni passa da 170 € a 100 €,  per gli iscritti da meno di 3 anni o da oltre 40 anni passa da 70 € a 40 €.

Il Consiglio è consapevole della circostanza che tale decisione potrà solo in parte attenuare le difficoltà economiche da noi tutti vissute, ma ha deciso ugualmente di portare il proprio contributo.

E’ stato trasmesso via posta cartacea il bollettino di c/c postale per il pagamento della quota annuale di iscrizione all’Albo Professionale degli Ingegneri di Rovigo per l’anno 2020.

Il versamento dovrà essere effettuato entro il 30 Giugno 2020, anche perché dal 01 Luglio 2020 le modalità di pagamento potrebbero cambiare.

Il versamento della quota di iscrizione potrà essere effettuato tramite:

con bollettino di c/c postale precompilato;

–  in contanti presso la Segreteria (previo appuntamento);

–  bonifico bancario (IBAN : IT52 W076 0112 2000 0009 5432 258), intestato all’Ordine Professionale degli Ingegneri della Provincia di Rovigo, indicando obbligatoriamente nella causale: cognome e nome, numero di iscrizione, seguiti da Quota iscrizione 2020.

 

Un pagamento in ritardo implica il procedimento disciplinare e le sanzioni di cui all’art. 50 del R.D. 23.10.1925 n.2537, dell’art.2 della Legge 03/08/1949 n.536, nonché del nuovo Regolamento approvato dal Consiglio dell’Ordine il 22/12/2015 e s,m.i,.

 

Si ricorda che il mancato pagamento dà luogo a giudizio disciplinare e ogni iscritto ha l’obbligo di comunicare all’Ordine la variazione della residenza (art. 3 ultimo comma R.D. 23/10/1925 n. 2537). L’Ordine non è responsabile della mancata notifica dovuta a qualsiasi causa. L’iscritto è obbligato ad attingere le informazioni necessarie per eseguire il pagamento entro la data stabilita. Il Regolamento è scaricabile sul sito alla pagina:

https://www.ordineingegnerirovigo.it/info/regolamento-quota-iscrizione/

È utile ricordare come il mancato pagamento della quota associativa non comporta l’automatica cancellazione dall’Albo per il cui ottenimento è necessario trasmettere all’Ordine, apposita istanza conforme al modello scaricabile dal sito con i relativi allegati. Detta istanza dovrà perentoriamente pervenire alla segreteria dell’Ordine entro il 31 Dicembre al fine di evitare il pagamento della quota di iscrizione dell’anno successivo.

 

Censimento in catasto delle cantine e delle autorimesse

La Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare ha fornito chiarimenti ed istruzioni in merito al censimento in Catasto delle cantine e delle autorimesse autonomamente fruibili e non direttamente comunicanti con le unità abitative presenti nell’edificio così come originariamente previsto dalla circolare n. 2/E del 1° febbraio 2016.
Con riferimento all’autonomo censimento in Catasto di beni immobili, il paragrafo 3.3.2 “Individuazione delle autorimesse e delle cantine“ della menzionata Circolare evidenzia che l’accesso diretto da strada o da parti comuni del fabbricato di cantine e autorimesse, nel renderle di fatto fruibili autonomamente (concetto di autonomia funzionale), configura, in ragione di tali caratteristiche, anche una ordinaria
suscettività di produrre un reddito proprio. Dette caratteristiche, ossia la potenziale autonomia funzionale e reddituale, rispondono ai requisiti di legge per il censimento in Catasto di tali cespiti come autonome unità immobiliari.
Circa i requisiti di autonomia funzionale e reddituale che ne richiederebbero l’autonomo censimento in Catasto va posta particolare attenzione alla verifica delle caratteristiche tecnico-fisiche del bene oggetto di censimento che ne individuano l’ordinaria (col significato di “frequente”, “diffusa”) destinazione d’uso.
Nell’ottica di conseguire uniformità nelle modalità di censimento dei beni immobili riconducibili a locali di deposito e a locali con destinazione scuderie, rimesse o autorimesse, da considerarsi suscettibili di autonomia funzionale, a far data 1° luglio 2020 le indicazioni previste dal punto 3.3.2 della Circolare 2/E del 2016, originariamente limitate alle nuove costruzioni, vanno estese alle dichiarazioni di
variazione.
Si sottolinea che la suddetta estensione non instaura alcun obbligo alla “divisione” dell’originaria unica unità immobiliare, quando questa contiene già al suo interno tali beni, in assenza di eventi che ne  richiedano la variazione in Catasto.

Comunicazione dell’Agenzie delle Entrate – Catasto – Visure Catastali

L’Ufficio del Territorio di Rovigo ci informa:

“Si ricorda che è possibile effettuare le visure catastali in modo telematico attraverso la Visura catastale online accessibile al seguente link: https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/schede/fabbricatiterreni/visuracatastale/visura-catastale-online-cittadini. La visura catastale online può essere effettuata attraverso:

 la Consultazione personale relativamente agli immobili di cui il soggetto richiedente risulti titolare, anche per quota, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento e ottenere a titolo gratuito e in esenzione da tributi, tramite i servizi telematici Entratel/Fisconline;

 la Visura catastale telematica con cui è possibile richiedere visure attuali per soggetto, visure di un immobile (attuali o storiche) e visure della mappa. Per utilizzare tale servizio è necessario registrarsi ai servizi finanziari online di Poste Italiane S.p.A., che consentono di effettuare il pagamento telematico del servizio;

 la Consultazione riservata ai soggetti convenzionati tramite la piattaforma Sister che prevede la stipula di una convenzione e il pagamento di un canone.

Si intende ora rendere il servizio di visura catastale anche sui documenti non accessibili attraverso Visura catastale online, con le necessarie cautele che l’attuale situazione impone. Per garantire il servizio di consultazione degli atti cartacei (Microfilm, atti di aggiornamento del catasto terreni, ecc.) e al contempo contenere l’esposizione al rischio contagio, è necessario ricorrere a forme di accesso programmato, della durata di mezz’ora, nelle giornate di lunedì e mercoledì. Gli utenti interessati dovranno prenotare l’appuntamento accedendo al sito Internet dell’Agenzia al seguente link: https://wwwt.agenziaentrate.gov.it/servizi/cup_v2/user.php e seguire il percorso: Contatti e assistenza (in alto a destra della home page)> Assistenza catastale e ipotecaria > Prenotazione appuntamenti servizi catastali > Accedi al servizio.

Si raccomanda di effettuare la prenotazione seguendo il percorso sopra riportato e non tramite il collegamento denominato Prenotazione appuntamenti disponibile all’interno della sezione Presentazione Documenti della piattaforma Sister, in quanto quest’ultima procedura non consente di specificare gli estremi dei documenti cartacei di cui si richiede la consultazione. Per effettuare la prenotazione sarà quindi obbligatorio fornire al sistema i seguenti dati:

– nome, cognome e codice fiscale del richiedente; – un recapito telefonico e un indirizzo di posta elettronica;

– la categoria professionale di appartenenza del richiedente;

– l’indicazione dettagliata degli atti cartacei richiesti in consultazione nel campo Note, indicazione obbligatoria in quanto essenziale per consentire all’Ufficio la ricerca preventiva dei documenti cartacei da consultare.

L’operazione di prenotazione si conclude con la scelta del giorno (attenzione alla tempistica necessaria all’Ufficio per effettuare la ricerca presso l’archivio delocalizzato ad Adria) e dell’orario dall’elenco delle disponibilità e alla fine il sistema invia all’indirizzo indicato dall’utente una e-mail con il riepilogo di tutti i dati inseriti.

Si raccomanda, inoltre, che all’appuntamento fissato presso gli sportelli dell’Ufficio, si presenti esattamente la persona corrispondente al nominativo indicato in fase di prenotazione, munita della stampa del resoconto. La procedura informatica, appena attivata, consente la prenotazione dal giorno 29 giugno p.v..

Nel frattempo è possibile richiedere un appuntamento all’Area Servizi Catastali e Cartografici di questo Ufficio inviando una mail, contenente gli stessi dati da fornire con la prenotazione da sito internet, al seguente indirizzo: dp.rovigo.scc@agenziaentrate.it sempre tramite mail sarà comunicato l’appuntamento nelle giornate del 15, 17, 22 e 24 giugno p.v..

L’accesso ai locali dell’Ufficio per i servizi sopra specificati dovrà avvenire solo a seguito di convocazione e/o appuntamento prenotato, non prima dell’orario fissato e ivi trattenersi non oltre l’orario di fine appuntamento.”

Invio bollettini quota iscrizione 2020 – scelta: e-mail o posta cartacea

 

A breve invieremo i bollettini per il pagamento della quota di iscrizione anno 2020, con scadenza 30 Giugno 2020.

Chi desidera ricevere la comunicazione via e-mail invece che posta cartacea, invii una comunicazione al seguente indirizzo:

pagamenti@ordineingegnerirovigo.it

indicando nella causale: richiesta di invio bollettino tramite e-mail.

 

 

Bandi per Borse di Studio “Scienza del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente”

Sono stati pubblicati tre bandi per Borsa di Studio su tematiche inerenti l’Area scientifica “Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente” da usufruirsi presso l’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica (IRPI) del CNR Sede di Perugia. Le Tematiche riguardano:
css.php