Notizie da Inarcassa – scadenze

Di seguito le principali notizie dalla Cassa:

 

Adeguamento Istat 2022
I ministeri vigilanti hanno approvato la rivalutazione delle pensioni e dei contributi allo 0,2%. Tutti i parametri soggetti ad adeguamento annuale e in vigore nel 2022 sono disponibili nel RGP, e verranno allineati all’inizio del prossimo anno su tutte le pagine del sito.

DICH 2020 senza sanzioni, conguaglio 2020 e versamento contributi minimi 2021

Entro il 31 dicembre, se dovuto e non oggetto di rateazione, è necessario corrispondere il conguaglio contributivo dell’anno 2020. Il versamento può essere effettuato con bollettino M.AV. o con F24, disponibile su iOL, nella sezione ‘Adempimenti >> Gestione dei Pagamenti’. È ancora possibile trasmettere la Dich. 2020 senza sanzioni, purché l’eventuale saldo avvenga nei termini sopra indicati. Scade infine il pagamento dei contributi minimi 2021 con MAV/F24, posticipato a fine anno. I MAV dei minimi 2021 e del conguaglio sono già ricalcolati tenendo in conto l’accettazione delle richieste di esonero.

 

Rateazione dei minimi 2022 in sei rate
Anche per il 2022 sarà possibile versare i contributi minimi in 6 rate bimestrali tramite SDD, anziché in 2 semestrali. L’opzione, valida per tutti gli iscritti (inclusi i pensionati), prevede rate di pari importo, senza interessi: prima scadenza 28.2.2022, ultima il 31.12.2022. Basta farne richiesta entro il 31 gennaio, tramite la funzione disponibile su Inarcassa On Line alla voce “Agevolazioni”.

 

Da GENNAIO 2022:

 

Si rafforza il servizio informazioni su iOL

Nell’ambito del progetto che punta a trasformare l’Ente in un vero e proprio partner previdenziale, pronto ad orientare, accompagnare e sostenere gli Associati, il 10 gennaio si avvia il percorso di razionalizzazione delle linee di contatto, così da facilitare le relazioni con l’Ente. Inarcassa Risponde si fonderà con Inarcassa Ascolta e sarà disponibile direttamente su Inarcassa On LineInarcassa in Conference passerà dalle attuali 9 a 22 Province, nuova tappa per coprire l’intero territorio entro il prossimo anno.

 

Versamenti con PagoPA

Dal 10 gennaio non verranno più emessi bollettini MAV per il saldo dei contributi ma, su Inarcassa On Line alla voce “Gestione Pagamenti”, saranno disponibili gli Avvisi di PagoPA, con il codice IUV. Restano attive le modalità di versamento con F24, per la compensazione dei crediti verso la PA, con SDD per i piani di rateizzazione e con Inarcassa Card, anche nell’opzione revolving. I MAV già emessi e presenti su IOL potranno essere utilizzati anche successivamente al 10/01.

 

Polizza sanitaria con REALE MUTUA

Dal 1° gennaio 2022 e per i prossimi quattro anni, Reale Mut​ua sarà il nuovo partner di Inarcassa per la gestione della polizza Sanitaria base “Grandi Interventi Chirurgici e Gravi Eventi Morbosi”, e del “Piano sanitario Integrativo” in convezione, con l’introduzione di interessanti garanzie aggiuntive. Sul sito sono disponibili informazioni sulle polizze e le modalità per richiedere l’adesione alle coperture volontarie e l’estensione al nucleo familiare per il 2022 .

Nodo periferico informazione  Cristina Z.

css.php