Inarcassa – richiesta deroga al minimo soggettivo entro il 31 luglio per redditi inferiori a 16.241 euro

– Deroga al minimo soggettivo entro il 31 luglio: Sono stati posticipati al 31 luglio i termini per inoltrare la domanda di deroga, per chi prevede di conseguire nel 2020 un reddito professionale inferiore a 16.241 euro. Chi ne farà richiesta deve ignorare il MAV/F24 relativo alla 1° rata dei minimi e attendere – dopo il 31 luglio – l’emissione di un nuovo bollettino, scadenza 30 settembre, per il minimo integrativo + maternità/paternità. Anche questo pagamento potrà essere posticipato al 31 dicembre.
Nodo periferico Z.C.
css.php