Il 15 aprile è RectruitING Day 35 aziende veronesi offrono lavoro, anche le partecipate

COMUNICATO STAMPA

Il 15 aprile è RectruitING Day

35 aziende veronesi offrono lavoro, anche le partecipate.

Già oltre un centinaio i professionisti iscritti

 

Industrie che producono macchinari per il settore alimentare o agricolo. Ma anche realtà legate alla lavorazione del marmo, del ferro o alla produzione di impianti di riscaldamento e condizionamento.

Sono solo alcune delle 35 aziende, a caccia di ingegneri professionisti, che si sono candidate per partecipare all’evento di domani, giovedì 15 aprile, promosso e organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Verona e dalla Camera di Commercio.

Le candidature per i professionisti si sono aperte lunedì e sono già oltre un centinaio i registrati all’evento e circa una cinquantina di ingegneri hanno inviato i loro curriculum alle aziende.

L’appuntamento, battezzato RecruitING, è unico nel suo genere, e punta a incrociare la domanda e l’offerta di lavoro tra le imprese del territorio scaligero e gli ingegneri esperti e fortemente specializzati, oppure più generici ma con alle spalle una comprovata esperienza.

Tra le aziende che, persino in un momento tanto difficile e di crisi economica imposta dalla pandemia, sono pronte a offrire posti di lavoro, ce ne sono anche di partecipate, come Agsm e Acque Veronesi, oltre che del settore metalmeccanico, chimico, delle telecomunicazioni, e persino realtà del settore dell’intrattenimento. Non mancano ovviamente il settore edile, gli studi di ingegneria e, più in generale, alcune agenzie per il lavoro.

 

La giornata vede l’adesione di Confindustria Verona, Apindustria Confimi Verona e Ance Verona e si svilupperà in tre moduli presentati da Elisa Tagliani, che modererà i webinar di presentazione e la suddivisione delle aziende per specifici settori. Poi, i professionisti si ritroveranno in stanze virtuali dedicate e riservate allo specifico incontro con chi offre opportunità di lavoro.

Le candidature saranno direttamente inviate alle aziende ma la peculiarità dell’evento sta nelle figure ricercate, non stagisti o neolaureati, ma persone specializzate ed esperte.

 

“RecruitING arriva per dare risposta a due esigenze: soddisfare le continue richieste che arrivano alla segreteria del nostro Ordine da parte di aziende locali, e valorizzare i nostri colleghi e la loro esperienza”, chiarisce il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona, Andrea Falsirollo. “In questo modo si possono dare risposte concrete alle esigenze del territorio e favorire al contempo la mobilità dei colleghi verso posizioni e condizioni economiche migliori”.

La collaborazione con la Camera di Commercio è stata determinate per concretizzare un’idea già in grembo da tempo. Spiega Falsirollo: “La Camera di Commercio ci ha proposto di creare l’evento in videoconferenza usando una piattaforma già messa a punto dall’Università di Verona per il recruiting di neolaureati. Abbiamo implementato la piattaforma per renderla il luogo ideale, pur se virtuale, in cui facilitare incontri tra aziende e ingegneri senior e junior. Se un domani la giornata si potesse realizzare in presenza, sarebbe senza dubbio un valore aggiunto”.

Le aziende coinvolte, come detto, sono 35, alla ricerca di circa 120 posizioni.

Conclude Falsirollo: “Una tale richiesta rappresenta il segno tangibile che la figura dell’ingegnere è riconosciuta come importante per lo sviluppo delle aziende”.

 

“Abbiamo realizzato con l’Università un luogo di incontro virtuale – spiega Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio – dove si possano moltiplicare i momenti di contatto tra gli studenti e i laureati, le imprese e gli studi professionali. Così le imprese si presenteranno dal loro punto di vista, secondo le loro le modalità di selezione, con i profili ricercati e le competenze richieste. Questa piattaforma sta diventando un punto di riferimento per l’organizzazione di iniziative che mirano a ridurre lo scollamento tra mondo del lavoro e Università come il RecruitING Day”.

 

“Iniziative come questa dimostrano come anche in uno scenario difficile e incerto gli imprenditori continuino a investire in capitale umano e in figure di alto profilo che possano supportare politiche di crescita e sviluppo”, dichiara Michele Bauli, presidente di Confindustria Verona. “Riassorbire gli effetti della pandemia non sarà immediato soprattutto per alcuni settori, ma l’occupazione a Verona nel 2020 ha tenuto, come ha confermato l’ISTAT che ha indicato per Verona un tasso di disoccupazione al 4,7%.Mi auguro che la campagna vaccinale continui ad accelerare perché, come ha detto il presidente Draghi, è la migliore soluzione alla crisi economica”.

 

“L’evento rappresenta una risposta concreta alle necessità delle piccole e medie imprese: ossia trovare i candidati ideali e di alto profilo da inserire nelle aziende, nell’ottica di renderle più competitive e adeguate al mercato futuro”, commenta Renato Della Bella, presidente di Apindustria Confimi Verona. “Esigenza che si è affermata con maggiore forza nel tempo della pandemia e che sta richiedendo agli imprenditori una visione strategica nel ricercare figure in grado di accrescere, far conoscere ed esportare il know-how aziendale. In questo, la sinergia tra realtà associative è fondamentale, come l’utilizzo di piattaforme digitali per facilitare l’incontro tra domanda e offerta”.

 

“È un momento storico di grande cambiamento per l’economia e il mondo del lavoro, si parla molto di digitalizzazione”, fa notare Carlo Trestini, presidente Ance Verona. “RecruitING è un progetto importante perché, grazie a una piattaforma agile e comoda, mette in contatto diretto le imprese con i professionisti. Le imprese hanno bisogno di essere supportate nel percorso di crescita e miglioramento che oggi è imprescindibile, e il nostro auspicio è che i professionisti che si metteranno a disposizione tramite questa piattaforma possano aiutare il settore a crescere”.

“La notizia è stata diffusa tra i nostri associati e siamo fiduciosi nella buona riuscita di un evento unico in Italia da parte di un Ordine professionale”, fa notare Alessandro Dai Prè, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Verona. “L’iniziativa è sperimentale, ma punta a essere continuativa”.

Già si pensa a una possibile seconda edizione in autunno, dalla formula leggermente mutata.
“In questa prima puntata l’intenzione è collocare professionisti affermati in posizioni stabili, dal posto fisso o quasi”, prosegue Dai Prè. “In seconda battuta vorremmo allargarci ad altre realtà come Confcommercio e Confartigianato per agevolare anche la ricerca di prestazioni parziali o consulenze spot, ossia di figure affidabili che possano affiancare e risolvere in maniera occasionale difficoltà in attività imprenditoriale, anche nel commercio e nell’artigianato”.

Le iscrizioni per le aziende sono concluse, quelle per i professionisti si sono aperte dal 12 aprile e proseguono sul sito ingegneri.recruitingverona.it utilizzando credenziali spid obbligatorie. Chi ne fosse sprovvisto troverà una corsia preferenziale alla Camera di Commercio.

 

css.php