Archivi per la categoria ‘CIRCOLARI E DELIBERE’

Istituzione Commissione Digitale

Il Consiglio dell’Ordine  ha deliberato di  istituire la Commissione “DIGITALE”, che si occuperà di BIM e  Digital Trasformation, coordinata dall’ing. Dinora Quadretti

Per partecipare alla Commissione si richiedono:
  • Conoscenza delle metodologia BIM
  • Familiarità con i sistemi di gestione digitale

Chi fosse interessato a far parte a detta Commissione, è pregato di segnalare alla Segreteria dell’Ordine (segreteria@ordineingegnerirovigo.it)  la propria disponibilità e i propri dati per essere contattato.

Quota iscrizione anno 2020 – scadenza 30/06/2020

Egregio Ingegnere,

quale segnale concreto di vicinanza ai Colleghi, in questa delicata fase, dopo meditata riflessione e forte di una scrupolosa e confortante analisi di sostenibilità economica, il Consiglio dell’Ordine ha deliberato di ridurre una-tantum, per l’anno 2020, l’importo della quota di iscrizione all’Albo e di posticipare la scadenza al 30/06/2020.

In particolare, la quota per gli iscritti da più di 3 anni e da meno di 40 anni passa da 170 € a 100 €,  per gli iscritti da meno di 3 anni o da oltre 40 anni passa da 70 € a 40 €.

Il Consiglio è consapevole della circostanza che tale decisione potrà solo in parte attenuare le difficoltà economiche da noi tutti vissute, ma ha deciso ugualmente di portare il proprio contributo.

E’ stato trasmesso via posta cartacea il bollettino di c/c postale per il pagamento della quota annuale di iscrizione all’Albo Professionale degli Ingegneri di Rovigo per l’anno 2020.

Il versamento dovrà essere effettuato entro il 30 Giugno 2020, anche perché dal 01 Luglio 2020 le modalità di pagamento potrebbero cambiare.

Il versamento della quota di iscrizione potrà essere effettuato tramite:

con bollettino di c/c postale precompilato;

–  in contanti presso la Segreteria (previo appuntamento);

–  bonifico bancario (IBAN : IT52 W076 0112 2000 0009 5432 258), intestato all’Ordine Professionale degli Ingegneri della Provincia di Rovigo, indicando obbligatoriamente nella causale: cognome e nome, numero di iscrizione, seguiti da Quota iscrizione 2020.

 

Un pagamento in ritardo implica il procedimento disciplinare e le sanzioni di cui all’art. 50 del R.D. 23.10.1925 n.2537, dell’art.2 della Legge 03/08/1949 n.536, nonché del nuovo Regolamento approvato dal Consiglio dell’Ordine il 22/12/2015 e s,m.i,.

 

Si ricorda che il mancato pagamento dà luogo a giudizio disciplinare e ogni iscritto ha l’obbligo di comunicare all’Ordine la variazione della residenza (art. 3 ultimo comma R.D. 23/10/1925 n. 2537). L’Ordine non è responsabile della mancata notifica dovuta a qualsiasi causa. L’iscritto è obbligato ad attingere le informazioni necessarie per eseguire il pagamento entro la data stabilita. Il Regolamento è scaricabile sul sito alla pagina:

https://www.ordineingegnerirovigo.it/info/regolamento-quota-iscrizione/

È utile ricordare come il mancato pagamento della quota associativa non comporta l’automatica cancellazione dall’Albo per il cui ottenimento è necessario trasmettere all’Ordine, apposita istanza conforme al modello scaricabile dal sito con i relativi allegati. Detta istanza dovrà perentoriamente pervenire alla segreteria dell’Ordine entro il 31 Dicembre al fine di evitare il pagamento della quota di iscrizione dell’anno successivo.

 

Invio bollettini quota iscrizione 2020 – scelta: e-mail o posta cartacea

 

A breve invieremo i bollettini per il pagamento della quota di iscrizione anno 2020, con scadenza 30 Giugno 2020.

Chi desidera ricevere la comunicazione via e-mail invece che posta cartacea, invii una comunicazione al seguente indirizzo:

pagamenti@ordineingegnerirovigo.it

indicando nella causale: richiesta di invio bollettino tramite e-mail.

 

 

Proroga scadenza quinquennio aggiornamento Prevenzione Incendi

Il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco alla nota della Rete delle Professioni Tecniche in tema di aggiornamento periodico obbligatorio dei professionisti antincendio conferma che i termini di differimento delle scadenze amministrative richiamate dal Decreto-Legge 17 marzo 2020 n. 18 si estendono anche alle scadenze previste dal DM 5 agosto 2011.
Quindi, la durata del quinquennio di riferimento in scadenza tra il 31 gennaio ed il 15 aprile 2020, viene estesa almeno fino al 15 giugno 2020, fatto salvo il protrarsi della durata dell’emergenza.

Accesso al Fondo per il reddito anche ai professionisti iscritti agli enti privati di previdenza obbligatoria.

In data 1° aprile 2020 è stato pubblicato il Decreto Interministeriale 28 marzo 2020 sottoscritto dai Ministri del Lavoro e delle politiche sociali e dell’Economia e delle finanze.
Il provvedimento, che garantisce l’accesso al Fondo per il reddito di ultima istanza di cui all’art. 44, comma 1, del decreto-legge n. 18 del 2020 (c.d. Cura Italia) anche ai professionisti iscritti agli enti privati di previdenza obbligatoria.

Con la sottoscrizione del Decreto Interministeriale in oggetto sarà dunque possibile, fino al 30 aprile 2020, per ogni Collega ne avesse necessità richiedere il bonus di 600 euro quale sostegno al
reddito per il mese di marzo presentando richiesta ad Inarcassa.
Il contributo di sostegno al reddito sarà riconosciuto ai Colleghi:
– che abbiano percepito, nell’anno di imposta 2018, un reddito complessivo, al lordo dei canoni di locazione, non superiore a 35mila euro e la cui attività sia stata limitata dai provvedimenti restrittivi emanati in conseguenza dell’emergenza COVID-19;
– che abbiano percepito nell’anno di imposta 2018, un reddito complessivo, al
lordo dei canoni di locazione, compreso tra 35mila e 50mila euro e abbiano
cessato, ridotto o sospeso la loro attività autonoma o libero-professionale di
almeno il 33% nel primo trimestre 2020, rispetto allo stesso reddito del primo
trimestre 2019, sempre a causa dell’epidemia COVID-19.
Abbiamo, inoltre, ottenuto l’eliminazione del requisito della regolarità
contributiva, previsto nella precedente versione del decreto, quale elemento essenziale
per l’accesso all’indennità in oggetto perché abbiamo ritenuto inaccettabile escludere
dal beneficio quei tanti Colleghi che, evidentemente già in difficoltà prima
dell’emergenza, si trovano ora presumibilmente in condizioni di necessità anche
maggiori rispetto al passato.

Istruzioni per iscriversi al nuovo portale mying

Si riporta in allegato, il file dove sono contenute  le istruzioni per accedere al nuovo portale mying.

https://mying.it/

Gli iscritti dovranno iscriversi comunicando solo  una email “normale” e non PEC perchè il nuovo sistema non riesce ad inviare comunicazione di conferma alle caselle PEC.

L’Ordine, per garantire la vs. privacy ha inviato al CNI solo gli indirizzi PEC. Sull’Albo unico compare solo l’indizzo PEC. Per questo motivo non viene riconosciuta la vs. e mail “normale” e  per iscriversi al nuovo maying si deve inviare una copia di un documento.

La casella email comunicata servirà solo come login e non sarà pubblicata sull’Albo Unico.

Entro 72 ore arriverà una email dalla fondazione ( login@fondazionecni.org)   nella quale si chiede di verficare la email.

Nuovo_MYING

Sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi – Circ. INPS n. 37

 

Si allega Circolare CNI relativa alla “Sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi”  con allegato la Circolare INPS n. 37 del 12/03/2020 – Istruzioni operative

 

Circ._CNI_513-19.03.20-Sosp_adempimenti_INPS

 

 

Certificati, attestati, permessi, concessioni, ecc. – validità fino al 15 Giugno 2020

Il DL Cura Italia pubblicato il 18 Marzo 2020 riporta all’art. 103 ed in particolare al comma 2:

“Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020”

Camera Commercio – Servizio online

servizi per l’utenza saranno garantiti esclusivamente su prenotazione online di appuntamento tramite il sito camerale.
Lobbligo di prenotazione per accedere ai seguenti servizi presso le sedi Camerali vale per :
 Rilascio / Rinnovo dispositivi Firma Digitale (QUI)
– Rilascio SPID (QUI)
– Bollatura Vidimazione Libri (QUI)
 Carte Tachigrafiche (QUI)
– Diritto Annuale (QUI)
Eventuali ulteriori particolari esigenze di accesso andranno concordate via e-mail o telefonicamente con gli uffici camerali (es. ritiro certificati d’origine, in caso non sia ancora stato attivato attivo il servizio telematico Cert’O ).
Il rilascio di visure certificati ( QUI) sarà possibile esclusivamente in modalità online: 
– Tramite il portale registroimprese.it si possono acquisire visure, atti e bilanci di imprese iscritte al Registro Imprese, con sede in tutta Italia.
– Accedendo utilizzando la propria firma digitale /CNS o lo SPID al cassetto digitale (impresa.italia.it) l’imprenditore può estrarre gratuitamente i documenti della propria impresa (visure, atti, bilanci) e ottenere la dichiarazione sostitutiva del certificato di iscrizione al Registro Imprese.
– Il Certificato di Iscrizione al Registro Imprese può essere richiesto mediante l’apposita procedura prevista all’interno delle richieste online presenti nel sito www.dl.camcom.it: la richiesta prevede il successivo invio del certificato firmato digitalmente, ai sensi del D.Lgs. 82/2005, all’indirizzo di posta elettronica che ci verrà comunicato. 
 

Un riepilogo dei servizi utili per operare a distanza con la Camera di Commercio è disponibile alla pagina dedicata

Tutti gli aggiornamenti in materia di allerta sanitaria in atto sono disponibili nell’area AVVISI nella homepage del sito camerale  www.dl.camcom.it

Segnaliamo in particolare:

 

Per tutti gli ulteriori aggiornamenti è possibile iscriversi alla newsletter.

Nuovo modello autocertificazione del 17/03/2020

modulo-autodichiarazione-17.3.2020

Nuovo modello autodichiarazione del 17/03/2020

css.php