Archivio di maggio 2022

QUOTA DI ISCRIZIONE ALBO ANNO 2022 – scadenza 31/05/2022

Si informa che quest’anno il pagamento della quota di iscrizione all’Albo con scadenza 31/05/2022 deve avvenire tramite Pagopa, diversamente dal metodo di pagamento utilizzato fino ad ora.

Se non  è arrivato l’avviso cartaceo controllare sulla casella PEC.

Il pagamento della quota di iscrizione di € 170,00  (quota ridotta €  70,00 per gli aventi diritto) potrà essere eseguito:

1.  Utilizzando l’avviso allegato  pagabile presso Poste Italiane;

2. Rivolgendosi agli sportelli bancari o tramite l’Home Banking della propria Banca o posta;

3. Utilizzando l’avviso allegato pagabile presso Sisal, Lottomatica;

4. Utilizzando l’avviso allegato presso le ricevitorie SISAL utilizzando il Codice QR ivi riportato o, nel caso la stessa ricevitoria non sia ancora provvista degli appositi lettori, richiedendo alla stessa la digitazione manuale dei seguenti dati: Codice Fiscale Ente: 80007770292 , Codice Avviso:  (riportato sul bollettino  “18” cifre)    e importo: 170,00

In caso di difficoltà nel pagamento contattare la segreteria dell’Ordine:  segreteria@ordineingegnerirovigo.it

Da ricordare:

Il pagamento in ritardo implica il procedimento disciplinare e le sanzioni di cui all’art. 50 del R.D. 23.10.1925 n.2537, dell’art.2 della Legge 03/08/1949 n.536, nonché del Regolamento approvato dal Consiglio dell’Ordine il  22/12/2015 e s.m.i.

  Il mancato versamento dà luogo a giudizio disciplinare e ogni iscritto ha l’obbligo di comunicare all’Ordine la variazione della residenza (art. 3 ultimo comma R.D. 23/10/1925 n. 2537). L’Ordine non è responsabile della mancata notifica dovuta a qualsiasi causa. L’iscritto è obbligato ad attingere le informazioni necessarie per eseguire il pagamento entro la data stabilita. Il Regolamento è scaricabile sul sito alla pagina: https://www.ordineingegnerirovigo.it/info/regolamento-quota-iscrizione/

È utile ricordare inoltre, come il mancata corresponsione della quota associativa non comporta l’automatica cancellazione dall’Albo per il cui ottenimento è necessario trasmettere all’Ordine, apposita istanza conforme al modello scaricabile dal sito con i relativi allegati. Detta istanza dovrà perentoriamente pervenire alla segreteria dell’Ordine entro il 31 Dicembre al fine di evitare il pagamento della quota di iscrizione dell’anno successivo.

 

Comune di Jesolo – avviso manifestazione di interesse

Avviso pubblico per la formazione di un elenco di collaudatori tecnici amministrativi per il collaudo di opere di urbanizzazione realizzate su iniziativa dei privati.
L’avviso, la manifestazione di interesse da redigersi esclusivamente sul Modulo A e il Modulo B su cui redigere il proprio curriculum, sono consultabili sul sito del comune di Jesolo al seguente link Avviso per formazione elenco di collaudatori tecnici amministrativi per collaudo opere realizzate su iniziativa dei privati – Comune di Jesolo
http://www.comune.jesolo.ve.it alla sezione “Amministrazione trasparente” > “Bandi e avvisi”.
La manifestazione di interesse dovrà pervenire entro e non oltre le ore12.00 del 23/06/2022 esclusivamente mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: comune.jesolo@legalmail.it con l’indicazione del mittente e la dicitura “Istanza per l’iscrizione all’Elenco Collaudatori”.

Obbligo POS – anticipo data applicazione sanzione per mancata ottemperanza

Con il DL n. 179/2012, c.d. “Decreto Crescita 2.0”, il Legislatore ha introdotto una specifica disposizione finalizzata alla diffusione dell’utilizzo degli strumenti elettronici di pagamento. In particolare, l’art. 15 del citato Decreto, più volte modificato nel tempo, dispone l’obbligo per i soggetti che “effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali”, di accettare pagamenti anche attraverso carte di debito/credito o altri strumenti elettronici.
Tale obbligo interessa anche i professionisti.
Con il Decreto 24.1.2014 il MISE, di concerto con il MEF, ha emanato le specifiche disposizioni attuative dell’obbligo in esame prevedendone l’esclusione soltanto in caso di “oggettiva impossibilità tecnica”.
Su tale sistema normativo è intervenuto l’art. 18, comma 1, DL n. 36/2022, c.d. “Decreto PNRR 2”, che ha modificato la data di entrata in vigore del regime sanzionatorio per il caso di inosservanza dell’obbligo, anticipandola dal 1° gennaio 2023 al 30 giugno 2022. Le ragioni che hanno portato all’anticipazione del regime sanzionatorio sono collegate all’attuazione di una specifica misura contenuta nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).
I soggetti che non accettano un pagamento digitale di qualsiasi importo sono pertanto passibili di una sanzione amministrativa pari a 30 euro, cui va aggiunta una percentuale pari al 4% del valore del pagamento rifiutato.
Il DL non impone al professionista di accettare tutte le forme di pagamento digitale ma almeno una tipologia di carta di debito e di carta di credito (identificate dal marchio del circuito di appartenenza). Nel momento in cui il professionista aderisce a un circuito (es. VISA), deve pertanto sempre accettare i pagamenti con strumenti appartenenti a quel circuito.
Il DL in questione, per le sanzioni relative alle violazioni in esame, richiama l’applicazione delle procedure e dei termini previsti dalle disposizioni di cui alla legge 24 novembre 1981, n. 689, ad eccezione dell’articolo 16 sul pagamento in misura ridotta. Infatti, non si applica la c.d. “oblazione amministrativa”. Il riferimento è alla facoltà – nei sessanta giorni successivi alla contestazione immediata o, in assenza di questa, alla notificazione degli estremi della violazione – di pagare una somma pari alla terza parte del massimo della sanzione o, se più avorevole e qualora sia stabilito il minimo della sanzione edittale, pari al doppio del relativo importo, oltre alle spese del procedimento (articolo 16 legge n° 689/1981).
Si segnala, infine, che tale disciplina, essendo inserita in un decreto legge in attesa di conversione, potrebbe subire modificazioni – anche significative – in tale sede.

Accesso iOL con Spid

Accesso iOL con Spid

Ora è possibile accedere a Inarcassa On Line anche con SPID. La novità va incontro a chi non ricorda Pin e Password dedicate, ma soprattutto consente l’accesso anche a chi potrebbe essere sprovvisto di PEC, come i pensionati non iscritti, gli eredi e i superstiti, che adesso potranno consultare on line cedolini e CU, ma anche usufruire dei servizi della Cassa aperti a loro su iOL.

InarConsulenza, più facile il dialogo con Inarcassa

InarConsulenza, più facile il dialogo con Inarcassa

Da giugno, professionisti e società potranno confrontarsi con i nostri esperti previdenziali per risolvere situazioni complesse, rivolgendosi a Inarcassa attraverso il canale unico InarConsulenza. Basterà prendere un appuntamento da iOL, scegliendo la modalità di contatto preferita tra telefono, videoconferenza oppure incontro di persona presso la sede di Roma, una volta risolti gli effetti della pandemia. Il nuovo servizio costituisce l’evoluzione degli incontri personalizzati già offerti con Inarcassa Riceve e con Inarcassa InConference, che dai primi di maggio è stato esteso a 56 province dislocate in tutta Italia. Dal 1° del mese, tutte le novità su www.inarcassa.it.

 

nodo periferico Inarcassa  Z.C.

Deroga contributo soggettivo 2022 Inarcassa

Deroga contributo soggettivo 2022

Ultimi giorni per richiedere la deroga al versamento del minimo soggettivo per gli iscritti con un reddito 2022 inferiore a 16.310 euro e pagamento a dicembre 2023 del 14,5% sul solo reddito effettivamente prodotto. 

 

Nodo periferico informazione C.Z. 

Certificato dei versamenti e CU su IOL – Inarcassa

Certificato dei versamenti e CU su IOL

Su iOL si può richiedere il certificato dei versamenti a Inarcassa nel 2021, nella sezione ‘domande e certificati’. I pensionati possono trovare la CU 2021 sotto la voce “Cedolini e CU”, attestante anche i redditi esenti, già inviata via PEC o per posta ordinaria

 

Nodo periferico informazione C.Z.

1° trofeo città di l’aquila – VIII stracittadina – speciale sezione ingegneri – proroga iscrizioni

1° trofeo città di l’aquila – VIII stracittadina – speciale sezione ingegneri – proroga iscrizioni

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia dell’Aquila in collaborazione con l’ASD ATLETICA ABRUZZO L’AQUILA organizza e propone nell’ambito della VIII Stracittadina città di L’Aquila, una speciale classifica riservata agli ingegneri iscritti agli Ordini professionali di

tutta Italia.

Possono partecipare a questa speciale classifica tutti gli ingegneri in regola con il tesseramento federale 2022 e/o ai vari enti di promozione sportiva nonché ai possessori di run card, iscritti al proprio ordine di appartenenza.

 

 

Le iscrizioni alla manifestazione sono state prorogate al 25/05/2022

 

PNRR – file in PDF da scaricare

Di seguito si può scaricare il file PDF con tutta la documentazione necessaria: leggi, linee guida per i progetti, norme di riferimento, regole per gli appalti

Il documento costituisce una raccolta di norme e linee guida e include:

  • Slide sintesi MiSE
  • Documento Camera dei Deputati
  • Estratto del Codice appalti con gli articoli sul PNRR
  • DL 77/2021 coordinato (decreto semplificazioni)
  • Agenda Italiadomani
  • Linee guida Mims Progetto di fattibilità tecnica economica
  • Linee guida operative settore ferroviario
  • Linee guida PNRR Interesse archeologico
  • Quaderno ANCI Appalti e regole contabili PNRR

PNRR cos’è?

Il PNRR è un piano di investimento che prevede fondi importanti per la ripresa economica e promuove un’ambiziosa agenda di riforme. Esso prevede un pacchetto di investimenti e riforme relative a:

  • pubblica amministrazione;
  • giustizia;
  • semplificazione;
  • competitività;

Cosa significa PNRR

PNRR significa “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”. E’ il documento che il Governo italiano in data 30 aprile 2021 ha predisposto per illustrare alla commissione europea come il nostro paese intende investire i fondi nell’ambito del programma Next generation Eu. Il Piano approvato il 13 luglio 2021 intende  in sintesi:

  • rilanciare il Paese dopo la crisi pandemica, stimolando una transizione ecologica e digitale;
  • favorire un cambiamento strutturale dell’economia, a partire dal contrasto alle diseguaglianze di genere, territoriali e generazionali.

PNRR raccolta di norme e linee guida

Quota iscrizione Albo anno 2022 tramite Pagopa

Quest’anno la data del pagamento della quota annuale di iscrizione all’Albo Professionale degli Ingegneri di Rovigo è stata posticipata al 31/05/2022.

Anche il nostro Ordine, ha dovuto adeguarsi alla normativa vigente e dovrà incassare con il nuovo sistema PAGOPA  che si differenzia da quello fino ad ora adoperato. Per questo motivo, essendo un periodo di transizione e avendo ricevuto il collaudo della piattaforma solamente a fine aprile,  potrebbero essersi verificati alcuni ritardi nella consegna dei bollettini con il nuovo formato.

Il bollettino è stato recapitato per posta cartacea o per posta PEC.

 

Si trasmette, in allegato, il bollettino di c/c postale PAGOPA per il pagamento della quota di iscrizione anno 2022.

Il versamento dovrà essere effettuato entro il 31 Maggio 2022 per non pagare la penale prevista dal regolamento.

,  Il pagamento della quota di iscrizione di €  170,00   (o di € 70,00 per le quote ridotte) potrà essere eseguito:

 

  1.   Utilizzando l’avviso allegato  pagabile presso Poste Italiane;

 

  1. Rivolgendosi agli sportelli bancari o tramite l’Home Banking della propria

     Banca o posta;

 

  1. Utilizzando l’avviso allegato pagabile presso Sisal, Lottomatica;

 

  1. Utilizzando l’avviso allegato presso le ricevitorie SISALutilizzando il Codice QR ivi riportato o, nel caso la stessa ricevitoria non sia ancora provvista degli appositi lettori, richiedendo alla stessa la digitazione manuale dei seguenti dati: Codice Fiscale Ente: 80007770292 , Codice Avviso:  sul bollettino  “18” cifre    e importo: € ………

 

Con l’home banking basta inquadrare il codice QR

 

Il pagamento in ritardo implica il procedimento disciplinare e le sanzioni di cui all’art. 50 del R.D. 23.10.1925 n.2537, dell’art.2 della Legge 03/08/1949 n.536, nonché del Regolamento approvato dal Consiglio dell’Ordine il  22/12/2015 e s.m.i.

 

  Il mancato versamento dà luogo a giudizio disciplinare e ogni iscritto ha l’obbligo di comunicare all’Ordine la variazione della residenza (art. 3 ultimo comma R.D. 23/10/1925 n. 2537). L’Ordine non è responsabile della mancata notifica dovuta a qualsiasi causa. L’iscritto è obbligato ad attingere le informazioni necessarie per eseguire il pagamento entro la data stabilita. Il Regolamento è scaricabile sul sito alla pagina: https://www.ordineingegnerirovigo.it/info/regolamento-quota-iscrizione/

 

È utile ricordare inoltre, come il mancata corresponsione della quota associativa non comporta l’automatica cancellazione dall’Albo per il cui ottenimento è necessario trasmettere all’Ordine, apposita istanza conforme al modello scaricabile dal sito con i relativi allegati. Detta istanza dovrà perentoriamente pervenire alla segreteria dell’Ordine entro il 31 Dicembre al fine di evitare il pagamento della quota di iscrizione dell’anno successivo.

 

css.php