Archivio di dicembre 2021

Notizie da Inarcassa – scadenze

Di seguito le principali notizie dalla Cassa:

 

Adeguamento Istat 2022
I ministeri vigilanti hanno approvato la rivalutazione delle pensioni e dei contributi allo 0,2%. Tutti i parametri soggetti ad adeguamento annuale e in vigore nel 2022 sono disponibili nel RGP, e verranno allineati all’inizio del prossimo anno su tutte le pagine del sito.

DICH 2020 senza sanzioni, conguaglio 2020 e versamento contributi minimi 2021

Entro il 31 dicembre, se dovuto e non oggetto di rateazione, è necessario corrispondere il conguaglio contributivo dell’anno 2020. Il versamento può essere effettuato con bollettino M.AV. o con F24, disponibile su iOL, nella sezione ‘Adempimenti >> Gestione dei Pagamenti’. È ancora possibile trasmettere la Dich. 2020 senza sanzioni, purché l’eventuale saldo avvenga nei termini sopra indicati. Scade infine il pagamento dei contributi minimi 2021 con MAV/F24, posticipato a fine anno. I MAV dei minimi 2021 e del conguaglio sono già ricalcolati tenendo in conto l’accettazione delle richieste di esonero.

 

Rateazione dei minimi 2022 in sei rate
Anche per il 2022 sarà possibile versare i contributi minimi in 6 rate bimestrali tramite SDD, anziché in 2 semestrali. L’opzione, valida per tutti gli iscritti (inclusi i pensionati), prevede rate di pari importo, senza interessi: prima scadenza 28.2.2022, ultima il 31.12.2022. Basta farne richiesta entro il 31 gennaio, tramite la funzione disponibile su Inarcassa On Line alla voce “Agevolazioni”.

 

Da GENNAIO 2022:

 

Si rafforza il servizio informazioni su iOL

Nell’ambito del progetto che punta a trasformare l’Ente in un vero e proprio partner previdenziale, pronto ad orientare, accompagnare e sostenere gli Associati, il 10 gennaio si avvia il percorso di razionalizzazione delle linee di contatto, così da facilitare le relazioni con l’Ente. Inarcassa Risponde si fonderà con Inarcassa Ascolta e sarà disponibile direttamente su Inarcassa On LineInarcassa in Conference passerà dalle attuali 9 a 22 Province, nuova tappa per coprire l’intero territorio entro il prossimo anno.

 

Versamenti con PagoPA

Dal 10 gennaio non verranno più emessi bollettini MAV per il saldo dei contributi ma, su Inarcassa On Line alla voce “Gestione Pagamenti”, saranno disponibili gli Avvisi di PagoPA, con il codice IUV. Restano attive le modalità di versamento con F24, per la compensazione dei crediti verso la PA, con SDD per i piani di rateizzazione e con Inarcassa Card, anche nell’opzione revolving. I MAV già emessi e presenti su IOL potranno essere utilizzati anche successivamente al 10/01.

 

Polizza sanitaria con REALE MUTUA

Dal 1° gennaio 2022 e per i prossimi quattro anni, Reale Mut​ua sarà il nuovo partner di Inarcassa per la gestione della polizza Sanitaria base “Grandi Interventi Chirurgici e Gravi Eventi Morbosi”, e del “Piano sanitario Integrativo” in convezione, con l’introduzione di interessanti garanzie aggiuntive. Sul sito sono disponibili informazioni sulle polizze e le modalità per richiedere l’adesione alle coperture volontarie e l’estensione al nucleo familiare per il 2022 .

Nodo periferico informazione  Cristina Z.

Portale mying – segnalazione dati incompleti

Se nel portale di mying  vi compare il seguente messaggio:

Attenzione!
I tuoi dati in Albo unico sono incompleti. Contatta il tuo ordine per fare inserire le seguenti informazioni:
indirizzo_residenza_cap_residenza_citta_residenza_sezione_esame_stato

significa che manca  solamente  l’anno e la sessione dell’esame di stato. (gli altri dati sono completi)

Il potale  della fondazione CNI è cambiato e  il dato  dell’esame di stato  che prima non era obbligatorio inserire ora è richiesto.

Basta fare una segnalazione all’Ordine via mail.

La segreteria  provvederà ad aggiornare il dato mancante sul sito del CNI.

 

 

 

4° Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica – 14 Dicembre 2021

4° Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica

14 dicembre ore 9.30

L’evento, che presenta relatori di grandissima professionalità e competenza, avrà luogo martedì 14 dicembre, con inizio alle ore 09.30. Esso verrà trasmesso in modalità streaming, oltre che da Fondazione, anche dai coorganizzatori CNAPPC e CNI che invieranno loro comunicazioni. Inoltre, vi sarà la possibilità di seguire liberamente anche la diretta Facebook sulla pagina di Fondazione Inarcassa.
Per tutti gli ingegneri che si iscriveranno all’evento è in corso istanza di riconoscimento per n. 3 cfp.
Clicca qui per le iscrizioni:

https://seminari.fondazionearching.it/2021/12/08/iv-giornata-nazionale-prevenzione-sismica/

Atti e video evento webinar “Superbonus 110% ancora troppi dubbi. Le risposte per gli ingegneri” del 25 novembre scorso

Relativamente al webinar “Superbonus 110% ancora troppi dubbi. Le risposte per gli ingegneri” del 25 novembre scorso,  la FOIV ci informa che sul suo sito sono disponibili gli atti, arricchiti con le mini interviste dei relatori e il VIDEO integrale dell’evento.

Di seguito il link per accedere agli atti e al video:

 

https://www.foiv.it/2021/11/29/atti-webinar-superbonus-110-ancora-troppi-dubbi-le-risposte-gli-ingegneri-25-11-21/

 

 

 

 

Autocertificazione dell’Aggiornamento informale legato all’attività professionale 2021

Si comunicano le modalità per la presentazione dell’Autocertificazione dell’Aggiornamento informale legato all’attività professionale dimostrabile svolta nel 2021 (art. 5.2 Testo Unico 2018), che sarà possibile inoltrare, a partire dal 10 dicembre 2021 e fino al 31 marzo 2022, esclusivamente attraverso il modulo presente all’interno della piattaforma www.formazionecni.it alla voce “Richiesta CFP”.
Per quanti non avessero già provveduto, che per presentare l’autocertificazione è necessario registrarsi sul portale di accesso unico ai servizi della Fondazione Cni www.mying.it. Per la registrazione che dovrà essere effettuata alla pagina www.mying.it/user/registrati, gli iscritti dovranno indicare una mail valida NON PEC, che fungerà da username per i futuri accessi alla piattaforma formazione e a tutti i servizi, attuali e futuri, della Fondazione presenti nel portale.
A seguito della presentazione dell’Autocertificazione verranno assegnati immediatamente 15 CFP. Si segnala, tuttavia, che la totalità delle autocertificazioni presentate saranno soggette ad attività di verifica e controllo da parte del CNI, con la possibilità di una rideterminazione dei CFP assegnati, che avverrà comunque entro il 30 giugno 2022.
Secondo quanto previsto dal Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale e dal Testo Unico 2018, saranno accettate solo ed esclusivamente le autocertificazioni in cui siano descritte dettagliatamente le attività di aggiornamento svolte in relazione ad una o più specifiche attività/incarico professionale dimostrabili, comprese le attività a carattere professionale svolte nell’ambito di un rapporto di lavoro dipendente.
Per agevolare gli iscritti nella compilazione dell’Autocertificazione ed ovviare alle criticità rilevate durante le attività di verifica e controllo sulle Autocertificazioni relative al 2020 (cfr. Circolare CNI n. 793 del 19/10/2021) si allegano alla presente alcune brevi istruzioni di compilazione corredate da esempi pratici.
Il Consiglio ha deciso di mantenere invariato rispetto all’anno scorso il diritto di segreteria per la presentazione dell’Autocertificazione dell’Aggiornamento informale legato all’attività
professionale dimostrabile nell’anno 2021 (art. 5.2 Testo Unico 2018), necessario per la gestione delle istruttorie ed il processo di verifica e validazione delle Autocertificazioni e per le attività di supporto e gestione dell’attività formativa (7 euro, IVA esente). Tale diritto di segreteria potrà essere corrisposto direttamente in piattaforma con carta di credito o bonifico (Sepa Direct).
Sempre a partire dal 10 dicembre 2021 e fino al 31 marzo 2022 sarà possibile per gli Iscritti inviare la richiesta per il riconoscimento degli altri CFP Informali (art.5.3 Testo Unico 2018) connessi alle pubblicazioni ed alle altre attività qualificate nell’ambito dell’Ingegneria svolte nel corso del 2021: pubblicazioni di articoli, monografie, contributi su volume; concessione di brevetti; partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro; partecipazione a commissioni esami di stato per l’esercizio della professione e partecipazione a interventi di carattere sociale (si veda Riepilogo allegato). Tutte le istanze relative ai CFP Informali presentate, come accaduto per quelle del 2020, saranno sottoposte ad attività di verifica e controllo. Per la presentazione delle richieste di riconoscimento di questi altri CFP informali (art.5.3 del testo unico 2018), il Consiglio Nazionale ha deliberato, anche per il 2021, di azzerare il diritto di segreteria previsto.
Si rammenta, infine, che fino al prossimo 31 gennaio 2022 sarà possibile presentare domanda per il riconoscimento di CFP formali (Dottorati, Master, Insegnamenti universitari.

 

allegato AUTOCERT CFP

css.php