Archivio di luglio 2020

Istituzione Commissione Digitale

Il Consiglio dell’Ordine  ha deliberato di  istituire la Commissione “DIGITALE”, che si occuperà di BIM e  Digital Trasformation, coordinata dall’ing. Dinora Quadretti

Per partecipare alla Commissione si richiedono:
  • Conoscenza delle metodologia BIM
  • Familiarità con i sistemi di gestione digitale

Chi fosse interessato a far parte a detta Commissione, è pregato di segnalare alla Segreteria dell’Ordine (segreteria@ordineingegnerirovigo.it)  la propria disponibilità e i propri dati per essere contattato.

Regolamento recante l’individuazione dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco nazionale certificato degli ingegneri biomedici e clinici

Emanazione e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Ministero della Giustizia del 27 febbraio 2020, n. 60 – “Regolamento recante l’individuazione dei requisiti per L’iscrizione nell’elenconazionale certificato degli ingegneri biomedici e clinici ai sensi
dell’art. 10, co. 2, della legge 11 gennaio 2018, n. 3”
La legge 11 gennaio 2018, n. 3 – recante “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute” – ha previsto, all’art. 10, l’istituzione presso il Consiglio Nazionale degli Ingegneri di un elenco certificato degli Ingegneri biomedici e clinici, demandando conseguentemente al Ministro della Giustizia – di concerto con il Ministro della Salute – l’emanazione di un regolamento, da adottare entro novanta giorni dalla entrata in vigore della legge medesima, per definire i requisiti per l’iscrizione, su base volontaria, nell’elencosuddetto.
Ad oltre due anni dall’emanazione della legge n.3/2018, lo scorso 27 febbraio, il Ministero della Giustizia ha finalmente emanato il D.M. n. 60 – “Regolamento recante l’individuazione dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco nazionale certificato degl ingegneri biomedici e clinici ai sensi dell’articolo 10, co. 2, della Legge 11 gennaio 2018, n. 3”, che è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 155 del 20 giugno 2020 ed
entrerà in vigore il prossimo 5 luglio (Circolare CNI Allegata).
CIRC.CNI 584-Prot.CNI 4660U-01.07.20-BIOMEDICI

Inarcassa – Bonus Aprile – domande entro l’8 luglio 2020

– Bonus Aprile, richieste fino all’8 luglioIl D.I. 29 maggio 2020 ha definito le modalità di attribuzione dell’indennità di 600 euro per il mese di aprile a favore dei liberi professionisti. I beneficiari del bonus di marzo hanno già ricevuto l’accredito. Coloro che invece a marzo non l’hanno percepito, hanno tempo fino all’8 luglio per inoltrare la richiesta per aprile tramite Inarcassa On Line. La Cassa, per i bonus delle due mensilità, ha sinora anticipato complessivamente circa 120 milioni di euro a oltre 100.000 associati.

nodo periferico Z.C.

Inarcassa – richiesta deroga al minimo soggettivo entro il 31 luglio per redditi inferiori a 16.241 euro

– Deroga al minimo soggettivo entro il 31 luglio: Sono stati posticipati al 31 luglio i termini per inoltrare la domanda di deroga, per chi prevede di conseguire nel 2020 un reddito professionale inferiore a 16.241 euro. Chi ne farà richiesta deve ignorare il MAV/F24 relativo alla 1° rata dei minimi e attendere – dopo il 31 luglio – l’emissione di un nuovo bollettino, scadenza 30 settembre, per il minimo integrativo + maternità/paternità. Anche questo pagamento potrà essere posticipato al 31 dicembre.
Nodo periferico Z.C.

Inarcassa – 1° rata minimi 2020 – con F24 o bollettino – nessuna sanzione pr pagamenti entro l 31/12/2020

– Pagamenti minimi con F24: Le rate dei minimi, a prescindere dalla scadenza, possono essere versate con F24 in compensazione con i crediti d’imposta. La funzione per generare il modello è accessibile da iOL, nella sezione “Adempimenti” alla voce “Gestione pagamenti”. Basta selezionare il contributo da versare fra quelli disponibili e l’F24 sarà proposto già precompilato con l’importo e tutte le informazioni necessarie al pagamento ad Inarcassa. Per la compensazione, il modello va presentato esclusivamente tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate, utilizzando i canali Entratel o Fisconline.

– Prima rata minimi 2020: Sono disponibili su iOL i MAV per il versamento della 1ª rata dei minimi 2020. Ricordiamo che il pagamento con MAV/F24 potrà essere effettuato entro il prossimo 31 dicembre senza nessuna sanzione, anche se sui bollettini sono riportate le scadenze originarie. Per chi invece ha optato per il pagamento bimestrale, le rate SDD sono state sospese a partire dalla quota di aprile, che verrà prelevata il prossimo 31 agosto. Le rate successive slitteranno fino al 30 aprile 2021.

 

Nodo Periferico Z.C.
css.php