Archivi per la categoria ‘NEWS’

Obbligo di preventivo in forma scritta e indicazione titoli professionali – Legge 4 agosto 2017, n. 124

Lo scorso 29 agosto è entrata in vigore la legge n° 124 del 4 agosto 2017, “Legge annuale per il mercato e la concorrenza”, che riporta importanti novità per i professionisti.

L’articolo 1 comma 150, riguarda l’obbligo di redigere il preventivo sui compensi in forma scritta o digitale, modificando in tal modo l’articolo 9, comma 4 della  Legge 24 marzo 2012, n. 27 – Conversione, con modificazioni, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1: Misure urgenti in materia di concorrenza, liberalizzazioni e infrastrutture, che già prevedeva che la misura del compenso fosse preventivamente resa nota al cliente con un preventivo di massima e adeguata all’importanza dell’opera:

Legge 4 agosto 2017 n° 124

Art. 1 comma 150.

All’articolo 9, comma 4, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27, al secondo periodo, dopo le parole: «Il professionista deve rendere noto» sono inserite le seguenti: «obbligatoriamente, in forma scritta o digitale,» e, al terzo periodo, dopo le parole: «la misura del compenso è previamente resa nota al cliente» sono inserite le seguenti: «obbligatoriamente, in forma scritta o digitale,».

Legge 24 marzo 2012, n. 27 – Conversione, con modificazioni, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1: Misure urgenti in materia di concorrenza, liberalizzazioni e infrastrutture

Art. 9 comma 4

Il compenso per le prestazioni professionali è pattuito, nelle forme previste dall’ordinamento, al momento del conferimento dell’incarico professionale. Il professionista deve rendere noto obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione dell’incarico e deve altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale. In ogni caso la misura del compenso è previamente resa nota al cliente obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, con un preventivo di massima, deve essere adeguata all’importanza dell’opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. Al tirocinante è riconosciuto un rimborso spese forfettariamente concordato dopo i primi sei mesi di tirocinio.

La stessa legge n° 124/2017, all’art. 1 comma 152, introduce l’obbligo di indicare i titoli professionali in possesso e le eventuali specializzazioni.

Legge 4 agosto 2017 n° 124

Art. 1 comma 152

Al fine di assicurare la trasparenza delle informazioni nei confronti dell’utenza, i professionisti iscritti ad ordini e collegi sono tenuti ad indicare e comunicare i titoli posseduti e le eventuali specializzazioni.”

Inoltre si ricorda che l’art. 3, comma 5, lettera e) del D.L. n. 138/2011, convertito, con modificazioni, nella legge n. 148/2011, ha introdotto l’obbligo di stipulazione di un’assicurazione per responsabilità civile professionale nei confronti dei professionisti esercenti una professione regolamentata, tra cui la professione di ingegnere. E’ pertanto fortemente consigliato riportare gli estremi della polizza RC Professionale anche nella formulazione del preventivo scritto. Per approfondire quest’ultimo argomento si rimanda al sito del Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri e alla pubblicazione: Linee di indirizzo sull’obbligo di assicurazione professionale

Elenco professionisti per la formazione del Consiglio di Disciplina Territoriale

Si allega delibera del Consiglio del 13/09/2017 con la quale sono stati segnalati i 22 nominativi da inviare al Presidente del Tribuale di Rovigo.

Il Presidente del Tribunale sceglierà le 11 persone che formeranno il Consiglio di Disciplina Territoriale per il quadriennio 2017-2021 e i membri supplenti.

Delibera per segnalazione al Tribunale

Corso: La classificazione sismica degli edifici esistenti

10/10/2017 Luogo/Ente: Rovigo/Ordine Ingegneri di Rovigo e FOIV

Descrizione:

Corso: La classificazione sismica degli edifici esistenti

Data: Martedì 10 Ottobre 2017

Luogo: c/o Consorzio di Bonifica Adige-Po – Piazza Garibaldi, 8 ‘Sala Arzenton’

Durata: dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Numero massimo partecipanti: n. 80

Crediti assegnati: 4 CFP

Evento a pagamento: €  24,40

Per l’iscrizione inviare e-mail all’indirizzo: seminario@ordineingegnerirovigo.it

indicando nell’Oggetto Corso classificazione sismica.

e allegare copia del  bonifico di € 24,40  intestato a Ordine Ingegneri di Rovigo

IBAN   IT94 U062 2512 1861 0000 0300 957

Tesoreria della Cassa di Risparmio del Veneto Via Mazzini Rovigo

Allegati: Programma

 

Torneo di calcetto provinciale tra Collegi e Ordini di Rovigo

Torneo di calcetto provinciale tra collegi-ordini

Avviso a tutti gli iscritti!

ll consueto Torneo di calcetto è alle porte.. attendiamo adesioni per organizzare al meglio!

Chi fosse interessato a partecipare può inviare una mail alla Segreteria, indicando i propri riferimenti.

Vi aspettiamo!”

Seminari del 5 e 6 Ottobre 2017

05/10/2017 Luogo/Ente: Rovigo/Ordine Ingegneri di Rovigo

Descrizione:

Seminario: Terremoti, dissesti strutturali e tecniche di intervento

Data: Giovedì 05 Ottobre 2017

Luogo: c/o Liceo Scientifico “Paleocapa” Via De Gasperi, 19 Rovigo

Durata: dalle ore 14.30 alle ore 18.45

Numero massimo partecipanti: n. 200

Crediti assegnati: 4 CFP

Evento gratuito

Allegati: Programma

 

Links correlati: Link per l’iscrizione
06/10/2017 Luogo/Ente: Rovigo/Ordine Ingegneri di Rovigo in collaborazione con Recanati Europe srl

Descrizione:

Seminario:  Geotermia a bassa entalpia: prospettive di sviluppo nell’ambito delle energie rinnovabili

Data: Venerdì 06 Ottobre 2017

Luogo: c/o Cen.Ser.  Viale Porta Adige, 45 ‘Sala Rigolin’

Durata: dalle ore 09.30 alle ore 17.30

Numero massimo partecipanti: n. 200

Crediti assegnati: 5 CFP

Evento gratuito

Allegati: Programma

 

Links correlati: Link per l’iscrizione

Obbligatoria da ottobre 2017 la nuova versione Docfa 4.00.4

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile la nuova versione di Docfa 4.004 per la compilazione dei documenti tecnici catastali, obbligatoria da ottobre 2017.

Docfa è il software messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per la compilazione del modello di “Accertamento della Proprietà Immobiliare Urbana”, ossia il modello con cui presentare al Catasto:

  • dichiarazioni di fabbricato urbano o nuova costruzione (accatastamento)
  • dichiarazioni di variazione e di unità afferenti ad enti urbani

Periodo transitorio

La nuova versione sarà obbligatoria a partire dal mese di ottobre 2017; l’utilizzo della precedente, Docfa 4.00.3, potrà essere utilizzata in via transitoria solo fino a fine settembre.

Tuttavia, la versione 4.00.3 non consentirà la predisposizione di documenti idonei all’accettazione presso gli Uffici Provinciali competenti per territorio; sarà utilizzata con la sola eccezione delle dichiarazioni finalizzate all’aggiornamento dei dati censuari relativi ai beni immobili costituenti infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione (cat. F/7), per le quali si dovrà, invece, utilizzare, a far data dal 3 luglio 2017, esclusivamente la nuova versione 4.00.4 del software.

Avviso pubblico manifestazione di interesse del Comune di Rovigo

In relazione all’ Avviso pubblico di manifestazione di interesse per la realizzazione di indagini tecniche sulle strutture di seguito individuate: Ponte denominato “della Fonderia” in via Martiri Belfiore, Ponte denominato “Bassanello” in viale Porta Po, Ponte di via Curiel sul Canale Adigetto, sottopasso ciclopedonale di viale Amendola e Ponte in via San Sisto (ponte che collega Viale Delle Industrie a Via Don Milani )” pubblicato dal Comune di Rovigo, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Rovigo ha chiesto all’Ufficio Tecnico del Comune di Rovigo i seguenti chiarimenti:

  1. Nei servizi da affidare sono presenti sia i rilievi e le verifiche che i “collaudi statici”: sono da intendersi servizi che saranno poi assegnati con incarichi separati o a gruppi di servizi?
  2. In merito alla valorizzazione economica dei servizi: l’importo è da intendersi complessivo per la totalità dei servizi per le 5 strutture ovvero per singola struttura o gruppo di servizi o altro?

L’ufficio competente del Comune di Rovigo ha fornito le comunicazioni di seguito riportate

Con riferimento ai quesiti, si comunica che:
1. Trattandosi di “Manifestazione di Interesse” sono state riportate tutte le prestazioni che potranno essere oggetto di incarico, anche se allo stato attuale non è possibile indicare con maggiore precisione quali di esse saranno successivamente formalizzate e quali no. Si è ritenuto comunque di indicarle tutte, perchè i candidati possano valutarne l’interesse. Va da sè che, qualora le prestazioni potessero configurare una reciproca incompatibilità, saranno oggetto di incarichi distinti.
2. La valorizzazione economica riportata nel bando indica semplicemente che ogni singolo incarico sarà inferiore a 20.000 euro ma, per le motivazioni indicate nel punto precedente, non è possibile al momento quantificarla con maggiore precisione.

Convegno: I CENTRI STORICI DELLA PROVINCIA DI ROVIGO PECULIARITA’ DEL TERRITORIO CONSERVAZIONE DEI CENTRI STORICI OPPORTUNITA’ DI RILANCIO

23/09/2017 Luogo/Ente: Museo della Bonifica Cà Vendramin Taglio di Po/ Centro Regionale Studi Urbanistici del Veneto – Ordine Ingegneri Rovigo

Descrizione:

Convegno: I CENTRI STORICI DELLA PROVINCIA DI ROVIGO PECULIARITA’ DEL TERRITORIO CONSERVAZIONE DEI CENTRI STORICI OPPORTUNITA’ DI RILANCIO

Il convegno si tiene a chiusura del ciclo degli analoghi incontri tenutisi durante quest’anno, nelle altre province del Veneto e risulta valido ai fini dell’Aggiornamento Professionale continuo degli Ingegneri.

L’Ordine degli Ingegneri di Rovigo riconoscerà 3 CFP per gli ingegneri iscritti, che parteciperanno all’evento del mattino.

 

Prenotazione obbligatoria tramite modulo allegato.

Il costo dell’intera giornata è di€ 75,00.- a persona e comprende il pranzo a base di pesce e la navigazione con motonave sul fiume Po e con barche fino allo scanno.

Per motivi organizzativi è indispensabile confermare la partecipazione (tramite modulo allegato),  versando contestualmente sul c/c del Centro regionale studi urbanistici C/O Federazione Regiornale Ordini Ingegneri Parco scientifico VEGA — edificio  Pegaso Via delle Industrie,  15 30175 – VENEZIA  MARGHERA – presso Banca Intesa Sanpaolo Spa Via Torino,  105 A  Mestre – VENEZIA IBAN – IT65D0306902126100000002556 un acconto di € 25,00.- a persona.

 

Il numero dei posti disponibili sulla motonave e sulle barche è limitato a 65 unità; l’ordine di iscrizione sarà pertanto definito in base all’ordine di ricevimento della conferma di partecipazione al convegno.

Per coloro che parteciperanno solamente al convegno della mattinata è richiesto il versamento di un rimborso spese di € 10,00.- a persona, per sala e servizi, con le modalità sopra indicate per i partecipanti all’evento dell’intera giornata.

 

Allegati: Locandina,  Scheda di adesione da trasmettere al Centro Studi Urbanistici

 

Prosieguo attività di sopralluogo e verifica agibilità nelle zone colpite dal terremoto

Nell’anniversario del sisma che ha duramente interessato il Centro Italia, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri sta continuando a dare il proprio importante contributo a supporto delle popolazioni colpite.

Gli ingegneri hanno contribuito fortemente a supportare la fase di rilievo del danno e dell’agibilità; tuttavia si evidenzia che, alla luce del numero di istanze ancora da evadere, le attività dovranno proseguire fino a data da destinarsi, sempre sotto il coordinamento della Struttura di Missione del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.

È quindi indispensabile procedere con il reclutamento di rilevatori Aedes e Fast almeno fino alla fine di settembre 2017, per ora, e di porre in atto ogni utile sforzo per potenziare il numero di squadre di agibilità mobilitate per il tramite dei Consigli Nazionali, al fine di completare in tempi contenuti i sopralluoghi residui.

Le attività da proseguire sono quelle di sopralluogo con redazione delle schede AeDES (Agibilità e Danno nell’Emergenza Sismica) e FAST (Fabbricati per l’Agibilità Sintetica post-Terremoto), oltre che le fondamentali attività di DATA ENTRY (funzionale alla informatizzazione delle suddette schede) e di SUPPORTO ALLA STRUTTURA DI MISSIONE.

La possibilità di partecipare all’attività di sopralluogo è aperta, per ora, fino al 30 settembre 2017 mentre per quanto riguarda il DATA ENTRY ed il SUPPORTO si proseguirà fino a cessate esigenze, comunque almeno ottobre 2017.

Solo un elevato numero di forze in campo potrà consentire di accorciare i già lunghissimi tempi derivanti dal protrarsi dell’emergenza e accelerare i tempi della ricostruzione.

Si rammenta che saranno corrisposti i crediti formativi professionali (3 al giorno per attività di AeDES e FAST, 2 al giorno per attività di DATA ENTRY per un max. di 30, cfr. circolare n. 3 del CNI del 20/12/2016) e, per un periodo di operatività garantito di almeno 10 gg anche non continuativi cumulati anche con diverse attività, un rimborso per il mancato guadagno giornaliero ai sensi del DPR n.194/2001- art. 9, in base alla dichiarazione dei redditi 2015 per i compensi del 2014 (dati reddituali UNICO 2015 con riferimento al Quadro RE del predetto MODELLO UNICO). Si tiene ad evidenziare che chi non raggiunge i 10gg di attività non matura il diritto al rimborso per il mancato guadagno quindi si suggerisce di rendersi disponibili per effettuare un altro turno anche se breve. Le modalità di rimborso delle spese sostenute e del suddetto mancato guadagno sono state definite da specifica modulistica rintracciabile sulla piattaforma online all’uopo creata, come meglio specificato di seguito.

SI SOTTOLINEA COME UN’ADEGUATA PROGRAMMAZIONE DEI RILIEVI GARANTISCA L’EFFICACE OPERATIVITA’ DELLE SQUADRE.

TALE RISULTATO SI OTTIENE SOLAMENTE CON L’IMPEGNO DI TUTTI A DARE LA DISPONIBILITÀ SOLO NEL CASO CHE SI POSSA EFFETTIVAMENTE PARTECIPARE AL TURNO PRESCELTO.

LE RINUNCE INGIUSTIFICATE E TARDIVAMENTE COMUNICATE DAI TECNICI O, ANCOR PEGGIO, LA MANCATA PRESENTAZIONE NELLA GIORNATA DI ACCREDITAMENTO O DI INIZIO DI ATTIVITA’ IMPATTANO IN MANIERA SIGNIFICATIVA NELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA’ EMERGENZIALI GENERANDO DISAGI A CASCATA NELLA PIANIFICAZIONE DEI SOPRALLUOGHI E AI CITTADINI COINVOLTI.

Le attività per le quali viene richiesta la disponibilità sono le seguenti:

  1. Compilazione schede AeDES;
  2. Compilazione schede FAST;
  3. DATA ENTRY – informatizzazione schede AeDES e FAST;
  4. SUPPORTO alla segreteria tecnica della STRUTTURA DI MISSIONE di Rieti – Censimento Danni e Rilievo Agibilità Post Evento.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE:

  1. AeDES – INGEGNERE AGIBILITATORE abilitato all’esercizio della professione, che ha frequentato e superato con profitto l’esame del corso “La Gestione Tecnica dell’Emergenza Sismica – Rilievo del Danno e Valutazione dell’Agibilità”, di durata minima 60 ore, tenuto in collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale (in conformità alle previsioni dell’art.1, comma 4 del D.P.C.M. 5 maggio 2011 e dell’art. 2 del D.P.C.M. 8 luglio 2014), e che risulta ad oggi essere iscritto all’Albo Unico;
  2. FAST – INGEGNERE ESPERTO STRUTTURISTA o che ha partecipato a precedenti campagne di sopralluogo post evento sismico, abilitato all’esercizio della professione, che dichiara di avere competenze di tipo tecnico e strutturale nell’ambito dell’edilizia, e che risulta ad oggi essere iscritto all’Albo Unico;
  3. DATA ENTRY – INGEGNERE abilitato all’esercizio della professione e che risulta ad oggi essere iscritto all’Albo Unico del CNI;
  4. SUPPORTO STRUTTURA DI MISSIONE – NEOLAUREATO/LAUREANDO in materie attinenti al sistema di Protezione Civile (Ingegneria, Architettura, Scienze della terra, Scienze Ambientali e Protezione Civile, ecc.) non ancora abilitati all’esercizio della professione.

La partecipazione per i professionisti dipendenti pubblici o privati iscritti all’albo avverrà in regime di ferie salvo particolari autorizzazioni del datore di lavoro/Ente di afferenza.

TURNI E MODALITÀ OPERATIVE:

  1. A) TURNI
  1. AeDES – Sopralluoghi svolti in squadre composte di regola da due ingegneri agibilitatori, con turni:

STANDARD: dal lunedì al sabato (durata 6 giorni);

BREVE: dal lunedì al giovedì (durata 4 giorni – solo per secondi turni o successivi);

  1. FAST – Sopralluoghi svolti in squadre composte di regola da due ingegneri con turni:

STANDARD: dal lunedì al sabato (durata 6 giorni);

BREVE: dal lunedì al giovedì (durata 4 giorni – solo per secondi turni o successivi);

  1. DATA ENTRY – Attività svolta singolarmente presso gli uffici della STRUTTURA DI MISSIONE siti in Rieti, con turni che vanno dal lunedì alla domenica (arrivo domenica sera in caso di grandi distanze – durata 7 giorni);
  1. SUPPORTO ALLA STRUTTURA DI MISSIONE – Attività svolta singolarmente presso gli uffici della STRUTTURA DI MISSIONE di Rieti, con turni che vanno preferibilmente dal lunedì al sabato (durata 6 giorni), ma con possibilità del singolo di dare disponibilità diversa previo accordo con l’Ufficio di Coordinamento CNI-IPE di Rieti.

I secondi turni possono essere estesi (eventualità per la quale va data conferma entro il lunedì – primo giorno di attività), oppure la squadra e/o il singolo tecnico possono decidere di rendersi nuovamente disponibili in successivi turni.

È possibile fornire la propria disponibilità a prendere parte ad una delle attività suddette, compilando il modulo online al seguente link:

https://goo.gl/yvBKRA

La diponibilità si deve da subito intendere confermata, iniziando ad organizzare la propria partenza a meno di comunicazioni diverse e/o particolari.

L’attivazione dei tecnici nel turno scelto avverrà durante le settimane precedenti da parte dell’Ufficio di Coordinamento di Rieti, con comunicazioni via e-mail contenenti dettagli logistico-organizzativi, e comunicazione via sms contenente il nominativo ed i contatti del compagno di squadra assegnato. Si ribadisce che l’attivazione avverrà solamente a ridosso del turno, potendosi i partecipanti organizzare con largo anticipo fin dall’avvenuta compilazione del modulo.

  1. B) MODALITA’ OPERATIVE:

Per chi svolge un turno per la prima volta:

  1. AeDES – arrivo a Rieti il lunedì pomeriggio per accreditamento e corso di formazione obbligatorio impartito dal Dipartimento di Protezione Civile. Acquisizione tesserino di riconoscimento e contestuale comunicazione del Centro di Coordinamento Regionale da raggiungere in giornata. Inizio attività sul campo nella mattinata del martedì. Fine attività sabato successivo alle ore 14.00.
  1. FAST – arrivo a Rieti il lunedì pomeriggio per accreditamento e corso di formazione obbligatorio impartito dal Dipartimento di Protezione Civile. Acquisizione tesserino di riconoscimento e contestuale comunicazione del Centro di Coordinamento Regionale da raggiungere in giornata. Inizio attività sul campo nella mattinata di martedì. Fine attività sabato successivo alle ore 14.00.
  1. DATA ENTRY – arrivo a Rieti nella serata di domenica in caso di grandi distanze. Inizio attività lunedì mattina per accreditamento e corso di formazione impartito dal Dipartimento di Protezione Civile. Fine attività nella mattina della domenica successiva. L’attività prevede l’assegnazione di una postazione di lavoro con relativa apertura dell’account personale per il software AGITEC. Si provvederà all’informatizzazione delle schede di agibilità mediante scannerizzazione, controllo e validazione finale. Tale attività effettuata prima di un turno FAST risulta essere estremamente formativa per affrontare le campagne di sopralluogo e di grande supporto per affrontare la redazione delle schede AeDES come tecnici incaricati dal privato cittadino così come previsto dalla OCDPC n.422 del 16/12/2016 del Capo Dipartimento della Protezione Civile.

Per chi svolge un turno per la seconda volta o successiva, non sarà necessario seguire nuovamente la rispettiva formazione; si potrà quindi raggiungere direttamente il luogo di operatività che sarà comunicato dai centri di coordinamento regionali/Ufficio di Coordinamento con congruo anticipo.

Le spese di vitto e alloggio sono interamente anticipate dal CNI. Saranno l’Ufficio di Coordinamento CNI-IPE ed il CNI stesso a gestire e contattare le strutture alberghiere; a tal proposito si rinnova l’invito al rispetto delle procedure operative, con particolare riferimento all’assegnazione alberghiera. Per quanto riguarda invece le spese di viaggio, dovranno essere anticipate dai tecnici partecipanti; verranno successivamente rimborsate, ai sensi del DPCM 8 luglio 2014 e s.m.i., tramite la specifica modulistica già resa nota e meglio chiarita dalle istruzioni presenti sulla piattaforma online, raggiungibile al seguente link:

http://www.cnirimborsisisma.it/

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la documentazione disponibile in formato .pdf al seguente link:

https://goo.gl/3czsVY

Oppure contattare l’Ufficio di Coordinamento CNI-IPE di Rieti al seguente indirizzo e-mail:

info.sismacentroitalia2016@gmail.com

Disponibilità a far parte delle Commissioni dell’Ordine 2017-2021

 

Il Consiglio dell’Ordine, nella seduta del 03 Agosto 2017 ha istituito le seguenti Commissioni:

  • Pareri
  • Formazione
  • Geotecnica e sismica
  • Idraulica
  • Sicurezza
  • Strutture
  • Protezione civile
  • Energia e impianti
  • Cultura
  • Giovani

Chi fosse interessato a far parte a dette Commissioni, è pregato di segnalare alla Segreteria dell’Ordine,  la propria disponibilità e i propri dati per essere contattato.

A norma del Regolamento  ciascun iscritto all’Ordine non potrà partecipare a più di due Commissioni.

 

 

css.php